Regole della Sauna

  • Per motivi igienici e di sicurezza nell' area sauna sono obbligatorie calzature da bagno, prima di entrare nella cabina sauna si toglie le ciabatte perché i materiali gommosi possono sciogliersi e le calzature usate possono dare origine a odori spiacevoli a causa del calore.
  • Si entra senza asciugamano nel bagno di vapore: Il clima umido nel bagno di vapore favorisce la trasmissione batterica e gli odori spiacevoli. È consentito utilizzare semplici stuoie in gomma più igieniche e lavabili. 

  • Nella sauna si entra con il telo da bagno per motivi igienici, ossia per evitare che il sudore si depositi sul legno. Esistono i teli speciali per la sauna con una misura di 1,80*60 cm. 

  • La sauna si fa senza costume: L’irraggiamento di calore nella cabina sauna deve raggiungere la pelle senza barriere e, inoltre, si deve consentire al sudore di evaporare liberamente. Inoltre, non è né piacevole, né igienico sudare con indosso un costume da bagno, probabilmente in materiale sintetico. Per preservare la propria intimità in sauna, è consigliato avvolgersi in un asciugamano di cotone.

  • Dopo il raffreddamento nell’acqua fredda il corpo deve nuovamente riscaldarsi, al fine di evitare raffreddori. Accappatoio e calzini di lana favoriscono la fase di riscaldamento

  • Per frequentare la sauna si bisogna prendere almeno 2-3 ore di tempo. Fretta e impegni pressanti sono gli esatti antagonisti della sauna

  • Non entrate in sauna affamati, ma neppure a stomaco pieno.
  • Lavatevi bene (doccia) prima di accedere alla sauna e asciugatevi bene. La pelle asciutta suda meglio.
  • Entrate in sauna con il corpo già caldo: un pediluvio caldo favorisce la sudorazione.
  • Fermatevi in sauna 10-15 minuti, in base alla vostra predisposizione. Sono preferibili le sedute brevi e intense, piuttosto che lunghe e tiepide.
  • La fase di raffreddamento dovrebbe durare tanto quanto la fase di riscaldamento.
  • Fase di raffreddamento: per prima cosa rinfrescate le vie respiratorie all’aria. Fate la doccia con acqua fredda partendo da braccia e gambe e continuando con schiena e busto, ovvero dalle estremità al cuore. Infine, bagnate anche la testa per evitare cefalee. Quindi, immergetevi nella tinozza o nelle vasche Kneipp, fino a quando non iniziate a rabbrividire leggermente.
  • A questo punto riscaldate nuovamente il corpo con pediluvi caldi fino alle caviglie e copritevi bene con calzini di lana e accappatoio.
  • La fase di relax dovrebbe durare almeno mezz’ora, per consentire al corpo di rigenerarsi.
  • 2-3 sedute in sauna al giorno sono più che sufficienti. Ciò che conta è la continuità: 1-2 volte alla settimana, anche in estate, giovano alla salute ed esercitano un effetto positivo sul corpo.
  • Per evitare spiacevoli reazioni sulla circolazione, dopo la sauna è sconsigliata qualsiasi attività sportiva, mentre invece sono ideali i massaggi.