L‘Aufguss: cos'é?

Ciò che rende la sauna un’esperienza davvero unica è l’aufguss o, come lo chiamano i finlandesi, il “hyvä löyly”: è considerato l’elemento irrinunciabile, il momento di massimo piacere, in cui si librano l’anima e lo spirito della sauna. Il termine finlandese indica il “buon vapore caldo” che si innalza dalle pietre roventi: nel “paese dai mille laghi” si versa sulle pietre calde dell’acqua pura con un mestolo di legno. Per un periodo di breve durata, questo vapore acqueo aumenta l’umidità relativa, ossia il tenore di vapore nell’aria.
L’aufguss non accresce la sudorazione, come molti credono. I rivoli che scorrono lungo il corpo dopo che l’acqua è stata versata sulle pietre, sono costituiti da condensa che evapora rapidamente. Gli oli eterici in essa contenuti, invece, possono favorire il rilassamento ed il benessere.
Il rito dell’aufguss consiste nel versare dell‘acqua fredda o del ghiaccio, arricchiti di essenze balsamiche, sulle pietre roventi della stufa. Il getto di vapore risultante viene distribuito nell’ambiente dal “maestro di aufguss” a colpi di asciugamano o con l’aiuto di un altro utensile di ventilazione.
Negli ultimi tempi, anche l’arte dell’aufguss si è evoluta, anzi rivoluzionata. Oggigiorno esiste un assortimento infinito di diversi tipi di aufguss che spazia da quelli classici, meditativi e mistici fino agli aufguss “highlight” che, abbinati a musica e costumi spesso a tema, vengono eseguiti con le più svariate tecniche di ventilazione. L’aufguss rappresenta, quindi, il momento culturale culminante dell’intero rituale della sauna.